agnese-guido-web

Agnese Guido (1982, Lecce), vive e lavora a Milano,

Diploma in pittura Accademia di belle arti di Brera

Ha partecipato a numerose mostre in gallerie, Fiere e spazi indipendenti in Italia e all'estero.

“Dipingere, per me, è l'invocazione degli spiriti del foglio bianco. 

Parto dall'osservazione, dal paesaggio, dagli oggetti, dai fatti, da qualsiasi cosa,  scelgo e consacro indizi della realtà per sottrarli alla noia, e a quel punto, nel medesimo istante “abbandono” la realtà e parto da me, dalla mia testa,  un'idea, un 'immagine o una parola possono prendere vita o trasformarsi in altro. 

I soggetti-oggetti sono simbolici, possono essere provocatori o ingenui, oppure tristi e soli, eccitati o ridicoli, sono “umani”.

  L'idea è fondamentale, così come l'ironia e il paradosso sono il mio linguaggio narrativo,  come un “dato di fatto”, asciutto e divertente, nonostante in realtà cerco di essere molto seria perché fondamentalmente esploro la “disfunzione” umana, piccoli drammi esistenziali , l'imbarazzo generale e l'ansia.
E' un misto di associazione e improvvisazione, narrazione di piccole storie, visioni di una realtà terribile e tenera, burlona e grottesca, dove la luna è protagonista quanto una pietra, una forchetta potrebbe ucciderti o potresti essere inseguito da una montagna.”